Il virus della tristezza
Il Citrus Tristeza Virus (CTV) è un virus appartenente al gruppo dei Closterovirus, che causa una patologia chiamata tristezza degli agrumiIl Citrus Tristeza Virus è originario del sud-est asiatico, ma si è rapidamente diffuso in tutto il mondo, infatti negli ultimi anni ha devastato diverse zone della sicilia ed in particolare la zona della piana di catania dove il virus ha trovato diversi focolai di propagazione. 
Nell'immagine sottostante è possibile osservare una tipica pianta malata, com'è visibile la malattia si manifesta con riduzione di sviluppo, perdita delle foglie e disseccamento dei rami, fino alla morte della pianta. Immaginate ora ettari ed ettari di agrumeti ingialliti e privi di frutti: è questa la situazione che da diversi anni interessa il nostro territorio.
Purtroppo non esistono delle "cure" adatte e l'unica soluzione è l'estirpazione e la distruzione delle piante infette e l'uso per di nuovi impianti (sostituzione del vecchio portainnesto arancio amaro con altri più tolleranti) che fa utilizzo materiale di propagazione sano e certificato,  il che comporta costi e sacrifici. Ecco perchè bisogna sostenere sempre gli agricoltori italiani e scegliere i prodotti nazionali! 
Immagine correlata

I benefici delle arance
Oggi parliamo dei benefici che gli agrumi e le arance in modo particolare, offrono all'organismo di grandi e piccini.
✓ Arance per la salute cardiaca
Gli studi hanno dimostrato che il consumo regolare di arance può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare le malattie cardiache che sono attualmente la causa più comune di morte prematura al mondo.
✓ Prevenzione dei tumori
Secondo uno studio del 2004 pubblicato sull’American Journal of Epidemiology, il consumo di  arance e spremuta d’arancia nei primi due anni di vita può ridurre il rischio di sviluppare la leucemia infantile. Come eccellente fonte di vitamina C le arance possono anche aiutare a combattere la formazione dei radicali liberi, tra i responsabili dello sviluppo dei tumori. Inoltre, l’assunzione adeguata di fibre è associata a un minor rischio di sviluppare il cancro del colon-retto.
✓ Arance e prevenzione dei calcoli renali
Le arance sono una buona fonte di acido citrico e citrati, che si ritiene abbiamo un’importante ruolo nella prevenzione dei calcoli renali. A dimostrarlo anche un’indagine del 2013, pubblicata sul Clinical Journal of the American Society of Nephrology, che ha seguito per otto anni oltre 194.000 persone. Lo studio avrebbe dimostrato come il consumo di tè, caffè e spremuta d’arancia avrebbe un’azione protettiva nei confronti di questa condizione.
✓ Prevenzione dell’anemia
Per anemia s’intende la riduzione patologica dell’emoglobina (Hb) al di sotto dei livelli di normalità che determina una ridotta capacità del sangue di trasportare l’ossigeno ed è spesso causata dalla carenza di ferro. Sebbene le arance non siano ricche di ferro, sono però un’ottima fonte di acidi organici, come la vitamina C (acido ascorbico) e l’acido citrico che hanno la capacità di aumentare l’assorbimento del ferro dal tratto digerente. Pertanto, quando si assume un pasto ricco di ferro si può concludere con un’arancia per aiutare a prevenire l’anemia.
✓ Salute della pelle
La vitamina C è un potentissimo antiossidante capace di aiutare a combattere i danni della pelle causati dall’esposizione solare e dall’inquinamento, riduce le rughe e migliora la struttura generale della pelle. Inoltre la vitamina C svolge un ruolo essenziale nella formazione del collagene, il principale sistema di supporto della pelle.
✓ Le arance rafforzano le difese immunitarie
Bere una spremuta d’arancia al giorno aiuta a sostenere il sistema immunitario. Questo effetto è dovuto principalmente all’azione della vitamina C, che protegge dalle infezioni, stimola la formazione degli anticorpi e rafforza il sistema immunitario.
Arance: come utilizzarle e conservarle
La stagione delle arance inizia a ottobre e termina ad aprile/maggio; possono essere conservate a temperatura ambiente per circa una settimana oppure fino a due settimane all’interno del vano frutta/verdura del frigorifero di casa. La spremuta di arancia è una bevanda molto amata in tutto il mondo ma andrebbe consumata nell’immediato in quanto l’esposizione all’ossigeno causa l’ossidazione delle sue preziose vitamine. Preferite sempre una sana e deliziosa spremuta casalinga rispetto a un prodotto confezionato, ricco di conservanti e coloranti artificiali!


Perchè scegliere le arance siciliane?

Sapevi che i terreni siciliani, ed in particolari quelli della piana di Catania, sono molto fertili e particolarmente vocati alla coltivazione degli agrumi? Le nostre arance in particolare quelle a polpa rossa, sono apprezzate e ricercate in tutto il mondo perchè sono caratterizzate da un elevato contenuto di antociani.
Gli antociani, o antocianine, sono i pigmenti responsabili del colore rosso, queste molecole hanno un forte potere antiossidante. Altro punto a favore di questo agrume è il notevole contenuto di vitamine ed in particolare di quelle appartenenti al gruppo C.
Com'è noto, le arance maturano durante la stagione invernale, quando il nostro organismo è più soggetto ai raffreddori, allora la natura ci offre questo frutto per rinforzare le difese immunitarie di grandi e piccoli.
Da non dimenticare poi la dolcezza, infatti non è soltanto il terreno fertile a permetterci di ottenere frutti di ottima qualità, ma anche microclima caratterizzato da forti escursioni termiche.
Cosa volere di più?



Quali sono le migliori varietà?

TaroccoQuesta varietà a polpa rossa matura da dicembre a marzo. Si presenta con buccia di colore arancio acceso. Possiede aroma fragolato e qualità uniche, oggi è l'arancia di Sicilia più apprezzata in Italia e all'Estero. Arancia unica, grazie al colore, alla bassa acidità e alle sue innumerevoli proprietà. Molto dolce, con la buccia mediamente sottile e liscia, con assenza di semi, molto resistente ai trasporti. 

MoroIl frutto matura da dicembre a marzo. Si presenta con buccia di medio spessore dal caratteristico colore arancio con sfumature rosse vinose, anche la polpa appare con screziature rosse vinose ed arriva a diventare interamente rossa. Questa varietà rispetto alle altre ha gusto più intenso e colore più acceso, le sue dimensioni sono inferiori rispetto a quelle del tarocco, ideale per fare una bella spremuta d'arancia.

Navelline: E' una delle varietà più precoci, infatti matura da novembre a marzo. L'arancia è a polpa bionda esi presenta con buccia liscia e senza imperfezioni, ottimo da mangiare a spicchi. Le Naveline, sono tra le più  ricche di vitamina C.Note anche come arance ombellicate, perché presentano un frutto gemello all’interno della buccia, una seconda arancia che cresce in uno spazio più ristretto. 


L'OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
Si sente parlare di olio extravergine di oliva ogni giorno, ma in cosa questa tipologia si differenzia dalle altre? Secondo le normative comunitarie europee l'olio d'oliva è definito extravergine quando ottenuto tramite estrazione con soli metodi meccanici a freddo, ossia a temperature controllate inferiori per legge a 28 gradi. L'acidità dell'olio extravergine non deve mai superare lo 0,8%. Queste caratteristiche gli conferiscono importanti benifici come:
- la capacità di abbassare il livello di colesterolo 
- la capacità di prevenire le malattie cardiovascolari
- la capacità di proteggere il fegato
- la capacità di favorire la digestione e di regolare l'intestino 
- la capacità di nutrire la pelle ed il cuoio capelluto. 
E' bene sapere inoltre che tutte queste caratteristiche vengono esaltate quando l'olio è di produzione locale e la coltivazione delle olive avviene in modo del tutto naturale.  

Perfino le foglie di ulivo hanno proprietà benefiche: forse non lo sapevi ma, un infuso di foglie di ulivo permette di regolare la pressione, di migliorare la funzione cardiovascolare e aiuta in caso di diabete perchè ritarda la produzione di glucosio.